PALERMO NUOVO AD FIERA MILANO

Il Consiglio di amministrazione di Fiera Milano ha deliberato la nomina di Luca Palermo come nuovo amministratore delegato e direttore generale, a partire dal prossimo 1 gennaio. Il Consiglio ha approvato anche l’accordo con Fondazione ente autonomo Fiera internazionale di Milano (Fondazione Fiera Milano) avente per oggetto la riduzione dei canoni di locazione dei siti di Rho e di Milano e del centro congressi MiCo per l’esercizio in corso. L’importo complessivo della riduzione è pari a 14 milioni di euro.

Luca Palermo, 50 anni, è laureato in Economia e Commercio presso l’Università di Pavia e ha conseguito una Specializzazione in General Management all’Harvard Business School. La sua carriera professionale si è principalmente sviluppata in settori orientati ai servizi. È stato, dal 2018, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Edenred Italia, multinazionale impegnata nel settore delle soluzioni per le imprese, dove ha contribuito alla profonda trasformazione digitale e tecnologica. Negli anni precedenti ha ricoperto l’incarico di Amministratore Delegato di Logista Italia, distributore leader di tabacco e convinience per i tabaccai in Italia. Dal 2009 al 2017 è stato CEO del Gruppo Nexive Italia, portando quest’ultima ad affermarsi come primo operatore postale privato in Italia. Ha inoltre maturato importanti esperienze in ambito sales & operations in contesti multinazionali quali Vodafone e Johnson&Johnson. Il Dottor Palermo è inoltre impegnato a livello sociale: ha fatto parte del board della Fondazione Vodafone ed è stato membro del Consiglio di Amministrazione di AGIRE – Agenzia Italiana per la Risposta alle Emergenze, onlus dedicata al soccorso alle popolazioni colpite dalle più gravi emergenze umanitarie nel mondo.

“Sono onorato di entrare a far parte del gruppo Fiera Milano”, dichiara Palermo. “Il settore espositivo è in continuo e rapido cambiamento. La fase di transizione che stiamo attraversando merita grandissima attenzione. Abbiamo davanti importanti sfide da affrontare: siamo chiamati a riscrivere insieme il futuro. Agli inizi del 2021 presenteremo al mercato un nuovo piano strategico, che terrà conto del contesto profondamente mutato e dell’avvio di una nuova fase cosiddetta di new normal. Si tratta di un progetto ad ampio respiro che traccerà le linee guida per una crescita organica e graduale di lungo periodo, passando attraverso una maggiore penetrazione dei servizi integrati rivolti ad organizzatori, espositori, visitatori e operatori”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *