PONTE SULLO STRETTO: CONTE RILANCIA L’IDEA DI BERLUSCONI

Quando lo propose il Governo Berlusconi si levarono un’enorme protesta e una serie di sberleffi e insulti. Ma ora l’idea di collegare le due rive dello Stretto di Messina viene rilanciata da Giuseppe Conte e dal ministro per le Infrastrutture Paola De Micheli. I due sono decisi a dar via a un nuovo progetto di fattibilità tecnico-economica e ambientale che metta a confronto le diverse opzioni possibili per l’attraversamento dello Stretto: ci sarà inevitabilmente il vecchio progetto del ponte a campata unica della società Stretto di Messina, , ci sarà quasi certamente un nuovo progetto di ponte a più campate e rispunterà anche l’ipotesi del tunnel o dei tunnel subalvei.

Per lo studio sono disponibili 50 milioni di euro. 

L’idea di Conte è quella di inserire il collegamento sullo Stretto nel più generale programma di Alta velocità ferroviaria di cui sarebbe un anello di congiunzione tra la Sicilia e il continente. In questo adesso  incontrerebbe il favore di una larga parte del M5S e anche del Partito democratico, contrario all’opera quando fu proposta e progettata dai governi Berlusconi e dalla società Stretto di Messina.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *