Commissariata la Banca Popolare Valconca

La sede della Banca Popolare Valconca a Morciano di Romagna

Dopo il no degli azionisti alla fusione con la laziale Blu Banca, arriva il commissariamento della Banca Popolare Valconca istituto di credito attivo nel Riminese e nel Pesarese. La Banca d’Italia ha deciso di azzerare i vertici e commissariare. I due commissari nominati da Palazzo Koch sono Francesco Fioretto(69 anni) e l’avvocato Livia Casale(50). Due figure di fiducia di Banca d’Italia già scelte in passato per amministrare altri istituti in crisi. Nominati anche l’avvocato Andrea Grosso, l’avvocato Dino Donato Abate e la dottoressa Simonetta Di Simone, quali componenti del Comitato di Sorveglianza.

I due commissari nel frattempo hanno voluto rassicurare azionisti e clienti, spiegando che il commissariamento non è stato un atto punitivo della Banca d’Italia nei confronti della Popolare Valconca. Tutte le attività della banca vanno regolarmente avanti. “Pertanto – si legge in una nota diffusa dalla banca – la clientela e i depositanti possono continuare ad operare presso gli sportelli con la consueta fiducia”. Per Popolare Valconca l’aggregazione era e resta la strada obbligata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *