BORSA DI LONDRA: VIA DA PIAZZA AFFARI!

London Stock Exchange (Lse), intende cedere Borsa Italiana di cui è proprietaria dal 2007. In occasione della presentazione dei conti trimestrali, la società che ha la titolarità della Borsa londinese in una nota “conferma di aver avviato discussioni esplorative che potrebbero tradursi in una vendita della quota in MTS (il mercato dei titoli di stato) o potenzialmente nel gruppo Borsa Italiana nel suo insieme”. 

Secondo le previsioni la cessione potrebbe avvenire entro l’anno o nei primi mesi del 2021. 

Il maggior candidato per l’acquisizione potrebbe essere Euronext, la rete europea che già controlla le Borse di Parigi, Lisbona e Amsterdam e che già a febbraio aveva manifestato il proprio interesse per Piazza Affari.

Sull’ipotesi di vendita di Borsa Italiana interviene anche il Movimento 5Stelle. I parlamentari Zanichelli, Currò, Martinciglio, Raduzzi e Colletti hanno depositato una risoluzione in Commissione Finanze alla Camera per impegnare il Governo ad intraprendere ogni iniziativa al fine di concertare un’offerta competitiva in grado di riportare Borsa Italiana all’interno dei confini del Paese e scongiurare l’eventualità di una suddivisione del gruppo”,  Questo perchè, secondo i parlamentari pentastellati “si tratta di un asset strategico che può giocare un ruolo importante nel panorama finanziario internazionale, a beneficio di tutte le realtà dell’indotto. È bene che il Governo lavori attivamente per favorire la nascita di una proposta tutta italiana che eventualmente contempli anche la presenza di Cassa Depositi e Prestiti insieme ad un pool di banche e istituzioni finanziarie del paese, per assicurare che, indipendentemente dall’esito finale, vi siano sufficienti garanzie a tutela dell’interesse nazionale nella prospettiva di Borsa Italiana”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *