Effetto crisi: calano i risparmi delle famiglie

Le aziende attingono alla liquidità accumulata durante la pandemia sui conti correnti mentre le famiglie, complici anche i rialzi dei tassi, stanno tornando dopo anni sulle obbligazioni. Questa la fotografia di fine 2022 scattata dal rapporto mensile Abi, l’Associazione Bancaria Italiana.

In particolare i depositi sono scesi di 24,1 miliardi di euro. La raccolta da obbligazioni è risultata stabile a 209 miliardi per la prima volta da novembre 2019 che era stato comunque un caso isolato in una serie negativa che durava dal febbraio 2012. 

Fra luglio e novembre gli investimenti in titoli custoditi presso le banche sono saliti di 82 miliardi, di cui 56,7 delle famiglie. 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *