Nasce Confindustria Veneto Est: insieme Padova, Rovigo, Treviso e Venezia 

Leopoldo Destro e Vincenzo Marinese

E’ nata ufficialmente oggi con la prima assemblea generale Confindustria Veneto Est – Area metropolitana Venezia Padova Rovigo Treviso, che unisce Assindustria Venetocentro – Imprenditori Padova Treviso e Confindustria Venezia – Area Metropolitana di Venezia e Rovigo.

Dopo un percorso avviato nel 2019 sostenuto da una visione condivisa e un intenso confronto con gli imprenditori, le due Associazioni sottoporranno alle rispettive Assemblee dei Soci la proposta di integrazione in Confindustria Veneto Este – Area Metropolitana Venezia Padova Rovigo Treviso. Il nuovo soggetto associativo di area vasta, sovra-provinciale, è destinato a diventare per dimensioni e rilevanza – 5mila imprese associate, 270mila addetti – la seconda Associazione territoriale del Sistema Confindustria.

“Questo è un momento storico importante, che nel pieno di transizioni epocali vuole tracciare la strada per il futuro, anche oltre il perimetro associativo – dichiara Leopoldo Destro, Presidente di Assindustria Venetocentro -. Un’occasione unica per spingere lo sguardo oltre il presente e concretizzare una visione innovativa, dando reale attuazione e identità ad un’area allargata metropolitana di 3 milioni di abitanti nel Veneto orientale, vertice del nuovo triangolo industriale nel cuore dell’Europa, capace di costruire un’offerta di vita e di lavoro a tanti giovani, manager, imprese e investitori, di valorizzare le peculiarità di ogni territorio in un’ottica integrata e di collegarli ai nodi metropolitani più dinamici nel mondo per resistere alle crisi, generare crescita e competitività per lo sviluppo delle nostre aziende, contribuendo alla crescita del Veneto e dell’Italia. E di giocare una partita più ampia, oltre i confini della nostra Regione. Rinsaldando il legame di prossimità con le imprese e il territorio, per noi irrinunciabile. Una scelta coraggiosa e consapevole degli imprenditori, che il 28 novembre vogliamo fare tutti insieme”.

“Le nostre Associazioni si preparano a vivere un evento importante e decisivo, l’esito di scelte ponderate e ambiziose – dichiara Vincenzo Marinese, Presidente di Confindustria Venezia area metropolitana di Venezia e Rovigo -. Competenze, coraggio e visione, del resto, sono qualità essenziali per un imprenditore e proprio con questo spirito il 28 novembre completeremo il percorso di integrazione con Assindustria Venetocentro. Un atto decisivo, attraverso il quale intendiamo rimarcare il ruolo strategico dei nostri territori al centro del quadrilatero compreso tra Milano, Monaco di Baviera, Lubiana e Bologna. L’area metropolitana di Venezia, Rovigo, Padova, Treviso – aggiunge – conferma così la propria antica

vocazione allo scambio e all’incontro tra idee e popoli, crocevia di relazioni tra Settentrione, Meridione, Oriente, Occidente, snodo dei corridoi della rete Transeuropea di Trasporto. Disponiamo di tutti gli elementi necessari per rappresentare un punto di riferimento per l’Italia e l’Europa: mettiamo a fattore comune le nostre esperienze, ponendo l’industria al centro”.

Gli industriali di Padova, Rovigo, Treviso e Venezia hanno deciso di unire le forze per dare vita a un nuovo soggetto associativo capace di misurarsi con il mondo che cambia. Di saldare il vertice orientale del nuovo Triangolo Industriale italiano (700 miliardi di Pil nella sua estensione, come Paesi Bassi, Svezia o Polonia), costituito non da una sola città, come Milano o Bologna metropolitane, bensì da quattro capoluoghi che configurano un’originale “rete di città”, nel cuore del quadrilatero europeo Milano, Monaco di Baviera, Lubiana e Bologna, per sviluppare le potenzialità di quest’area e la capacità di relazione con la Regione, con le altre città metropolitane, con il Governo e con l’Europa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *