Giornata Risparmio: Per Patuelli (ABI) serve nuovo Pnrr per l’energia

 “Occorre al più presto un secondo Pnrr per la riduzione dei costi e per investimenti energetici sostenibili”. E’ la proposta lanciata dal presidente dell’Abi, Antonio Patuelli nel suo intervento alla 98esima Giornata del risparmio. “Come nelle fasi più difficili della pandemia, con la preparazione del primo Pnrr, occorre ora costruire un nuovo clima di fiducia – ha detto – indispensabile per sostenere la resilienza, per la ripresa dello sviluppo e dell’occupazione.
Secondo Patuelli “il ruolo dell’Unione Europea è fondamentale ed indispensabile per costruire insieme grandi prospettive di crescita economica e sociale, innanzitutto nella resistenza di fronte ai rischi delle emergenze energetiche, dell’inflazione, della terribile guerra russo-ucraina e della recessione”.

Ma “le politiche monetarie non possono fare tutto”. Per questo “occorre al più presto un secondo Pnrr. Bisogna dare più respiro alle imprese gravate dagli imprevisti alti costi energetici: dopo che la Ue ha recentemente autorizzato fino a dicembre 2023 nuove misure a sostegno delle imprese – ha spiegato – ora occorre al più presto che esse siano recepite in Italia per rendere più sostenibili i debiti e prolungare le garanzie sui prestiti alle imprese che debbono avere più tempo per riprendersi e per restituirli”.

“La Legge di Bilancio – ha proseguito Patuelli – deve essere anche occasione per meglio tutelare il risparmio, oltre che per limitare il debito pubblico che non deve crescere all’infinito, anche per non compromettere i complessivi equilibri finanziari e gli stessi risparmi degli italiani”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *