A Rimini l’European Robotics Forum

Il Palacongressi riminese che ospiterà il forum

Si svolgerà a Rimini l’European Robotics Forum 2024, uno dei più importanti congressi internazionali di robotica. La candidatura, sostenuta dall’Università di Bologna, da AIM Group International, dalla destinazione e dal Palacongressi di Rimini di Italian Exhibition Group, è riuscita a portare in Italia questo importante evento annuale, battendo importanti competitor europei. Dal 13 al 15 marzo 2024 sono attesi a Rimini tra 800 e 1.000 partecipanti. La decisione è stata di recente ratificata dall’associazione internazionale euRobotics aisbl, che ha scelto Rimini per chiamare a congresso i principali attori della robotica europea. Gli obiettivi dell’Associazione sono quelli di promuovere la ricerca, lo sviluppo e l’innovazione in questo campo, a favore dell’economia e della societ

“La sinergia tra l’intensa attività di ricerca portata avanti dal nostro staff e la proattività di AIM Group ha già prodotto ottimi risultati” commenta Fabio De Santis, direttore della divisione Event & Conference di Italian Exhibition Group che gestisce le sedi IEG di Rimini e Vicenza. “Si pensi anche al World Food Congress 2024 di IUFoST. Ora attendiamo ulteriori riscontri dalle iniziative comuni già avviate. ERF 2024 si aggiunge ad un programma di eventi internazionali che proporrà a Rimini una quindicina di appuntamenti già programmati entro il 2025”.

Negli ultimi anni, ERF si è tenuto in Slovenia, Regno Unito, Finlandia, Romania, Spagna e l’ultima edizione del 2022 si è svolta nei Paesi Bassi. Nella fase finale della candidatura, utile ad assegnare il Forum del 2024, ha visto competere destinazioni come Francia, Norvegia e la Germania, con Stoccarda, una candidata molto forte in quanto al centro di un importante distretto industriale dell’automotive. La sfida per portare il Forum a Rimini non era semplice anche considerando che in Italia l’evento si è già svolto in passato tre volte (Rovereto 2014, Palermo 2006, Pisa 2002) e mai in Germania.

Il  successo è stato ottenuto grazie ad un grande lavoro di squadra a supporto della candidatura portato avanti a più mani: dalla destinazione Rimini, dal PCO AIM Group International e dai due  accademici di rilievo internazionale nel panorama della robotica, il Prof. Lorenzo Marconi, del Dipartimento di Ingegneria dell’Energia Elettrica e dell’Informazione Guglielmo Marconi dell’Università di Bologna e fellow dell’Institute of Electrical and Electronics Engineers (IEEE), e il Prof. Bruno Siciliano, del Dipartimento di Ingegneria Elettrica e Tecnologie dell’Informazione dell’Università di Napoli Federico II, Direttore di ICAROS Center e Board Member di euRobotics.

Prezioso è stato il coinvolgimento nel comitato tecnico scientifico di importanti realtà associative e industriali quali I-RIM, Leonardo Labs, SIRI ed ANIPLA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *