La BCE ridisegnerà le nuove banconote Euro

La Banca centrale europea (BCE) ha annunciato che entro il 2024 ridisegnerà le banconote in euro e che allo scopo ha creato “un gruppo interdiscilinare” con il compito di proporre “nuovi temi” . 

I membri del gruppo sono stati designati su proposta delle banche centrali nazionali dell’area dell’euro e sono specialisti di diverse discipline, dalla storia alle scienze naturali e sociali, dalle arti visive alla tecnologia. Il disegno delle banconote in euro attualmente in circolazione è ispirato al tema “Epoche e stili d’Europa”, rappresentato mediante finestre, portali e ponti. 
“Le banconote in euro faranno sempre parte delle nostre vite. Esse sono un simbolo tangibile e visibile della nostra coesione in Europa, in particolare in tempi di crisi. Inoltre la loro domanda è ancora forte”, ha dichiarato la presidente della Bce Christine Lagarde. “Dopo vent’anni è il momento di rinnovare l’aspetto delle nostre banconote affinché i cittadini europei di tutte le età e provenienze vi si possano riconoscere”. 


L’annuncio arriva mentre la Bce sta procedendo speditamente nel progetto per creare un euro digitale, che, sostiene l’istituzione, non sostituirà ma affiancherà il contante. E secondo la stessa Bce, malgrado l’incremento dei pagamenti con strumenti alternativi durante la pandemia, la domanda di contante è aumentata, dato che riveste un ruolo fondamentale come riserva di valore.  L’Eurosistema sta quindi “adottando misure concrete per garantire che il contante continui a essere ampiamente accessibile e accettato come mezzo di pagamento, anche qualora fosse introdotto l’euro digitale. 


“Vogliamo progettare banconote in euro con cui i cittadini europei possano identificarsi e che utilizzeranno sentendosi orgogliosi della loro moneta”, ha dichiarato Fabio Panetta, il componente del Comitato esecutivo che ha la delega sui sistemi di pagamento. “Condurremo il processo di riprogettazione delle banconote in euro in parallelo con la fase di indagine del progetto su un euro digitale. Con entrambi i progetti intendiamo assolvere il nostro mandato di offrire una moneta priva di rischio ai cittadini europei.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *