Torna l’inflazione nell’Eurozona, BCE sotto pressione

Ritorna l’inflazione nell’Eurozona col costo della vita che si attesta al 3,4% su base annua a settembre, sui massimi dal 2008 secondo i dati definitivi pubblicati oggi da Eurostat. Ad agosto il caro vita era salito al 3% e un anno prima, nel settembre del 2021, era negativo con un meno 0,3%.

Secondo l’ente di statistica Ue, sulla base dei dati destagionalizzati i prezzi in un solo mese sono cresciuti dello 0,5%. Tornando ai dati su base annua, A spingere sull’accelerazione generale resta innanzitutto la voce energia, con un più 17,6%, ma anche l’inflazione di fondo, deputata dalle voci più volatili, tra cui la stesa energia continua a salire con un più 1,9% annuo a settembre dal più 1,6% di agosto.

Questi dati potrebbero avere delle cosneguenze sulla politica monetaria della Bce che ha come obiettivo quello di tenere l’inflazione al 2%. Per questo potrebbero essere riviste le politiche ultra espansive in politica monetaria fin qui seguite a sostegno della ripresa. La prossima settimana tornerà a riunirsi il Consiglio direttivo e vedremo cosa attenderci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *