Rotti gli indugi: il Salone del Mobile si farà a settembre

Dopo incertezze e anche polemiche la decisione è stata presa: la cinquantanovesima edizione del Salone del mobilesi svolgerà dal 5 al 10 settembre e si terrà, come sempre, alla fiera di Rho. Lo hanno deciso gli organizzatori che, a hanno condiviso con voto unanime una formula inedita all’insegna dell’unicità e dell’innovazione: il progetto sarà affidato e coordinato da un curatore di fama internazionale e punterà a rafforzare legame, relazioni e azioni concrete con il tessuto economico e sociale che riconosce centralità e rilevanza al Salone del Mobile.

Un progetto, si legge in una nota, primariamente annunciato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e successivamente a tutte le istituzioni nazionali coinvolte e a quelle del territorio, nonché condiviso con il partner storico Fiera Milano. Sarà un Salone aperto a tutte le aziende espositrici internazionali ed italiane e vedrà mostre e percorsi tematici integrati con prodotti e le novità degli ultimi 18 mesi. Questi dialogheranno con la nuova, inedita piattaforma digitale che sarà presentata a breve. Con attenzione e rispetto delle direttive e delle ordinanze di prevenzione e sicurezza previste per lo svolgimento di eventi fieristici.

“Sono fiducioso che grazie al supporto ricevuto dalle istituzioni, in primis dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella e dalla Presidenza del Consiglio, così come degli altri Ministeri coinvolti e partecipi” ha sottolineato Gian Franco Marinelli, Presidente di Fla Eventi SpA, “e alla volontà delle aziende di dare un contributo alla riuscita della manifestazione, saremo in grado di dare vita a un Salone innovativo ed attrattivo sul piano internazionale e di qualità. Siamo consapevoli che il successo di una manifestazione come il Salone del Mobile.Milano sarà confermato dal fatto che i cittadini comprenderanno e apprezzeranno, ancora una volta, l’apporto che è in grado di dare al Paese in termini di crescita, immagine e credibilità. Sono orgoglioso di affermare che anche questa volta daremo il nostro contributo”.

“Abbiamo vinto una grande sfida: dare alle aziende, dalle grandi alle piccole realtà, che rappresentano il tessuto della filiera, la migliore vetrina per valorizzare le eccellenze internazionali e del made in Italy”. Così Claudio Feltrin, presidente di FederlegnoArredo, commenta così in una nota la decisione raggiunta all’unanimità dal cda di Federlegno Arredo Eventi di confermare l’edizione di settembre del Salone del Mobile, dopo le voci di un annullamento dei giorni scorsi. “Ora proseguiremo in questa direzione – ribadisce Feltrin – come sempre in stretta sinergia con la città di Milano. Gli attestati di stima e vicinanza, giunti in questi giorni da parte di tutte le istituzioni nazionali e locali, sono il riconoscimento migliore ai tanti imprenditori che negli anni hanno reso il Salone del Mobile un concept unico e ammirato nel mondo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *