LA SUPERLEGA RIVOLUZIONA IL CALCIO EUROPEO

Clamoroso nel calcio europeo. Nasce la Superlega e rompe tutti gli schemi. 12 club europei,  Milan, Arsenal, Atletico Madrid, Chelsea, Barcellona, Inter, Juventus, Liverpool, Manchester City, Manchester United, Real Madrid e Tottenham, hanno annunciato congiuntamente un accordo per costituire una nuova competizione calcistica infrasettimanale.

L’iniziativa è clamorosa e destinata a rivoluzionare gli attuali assetti del calcio europeo. Soprattutto svuota di valore e significato Uefa e Champions League.
Intanto i 12 club, cui pare se ne aggiungeranno altri tre, sono virtualmente fuori dall’Eca, l’associazione di oltre 200 società continentali che nella serata di domenica si è riunita -senza i secessionisti- ribadendo la propria fedeltà all’impianto della Uefa.

La presidenza della Superlega è affidata a Florentino Perez. Andrea Agnelli e Joel Glazer, presidente della Juventus e copresidente del Manchester United, saranno i vicepresidenti.

Ma come funzionerà il nuovo torneo? Quanto vale? Quando inizia? “La Super League è una nuova competizione europea tra 20 club che comprendono 15 club fondatori e 5 qualificati annualmente. Ci saranno due Gironi composti da 10 squadre ciascuno, che giocheranno sia in casa che in trasferta. La Super League, riunendo i migliori club e i migliori giocatori al mondo, riuscirà ad offrire un’emozione e un coinvolgimento mai visti prima nel calcio”, si legge sul sito ufficiale, appena lanciato. I club che aderiscono “riceveranno 3,5 miliardi di euro per sostenere i piani di investimento e per assorbire l’impatto della pandemia”.

Per l’inizio si parla genericamente di agosto. Quando si comincerà, si creeranno 2 gironi da 10 squadre, con andata e ritorno. Le prime 3 di ogni girone accederanno ai quarti di finale, la quarta e la quinta classificata dei 2 gruppi si giocheranno gli ultimi 2 posti per la fase a eliminazione diretta. Quindi, avanti con quarti di finale e semifinali fino alla finale che si giocherà in gara unica in campo neutro.

Sul sito si fa riferimento anche ai “contributi di solidarietà” che “cresceranno in linea con i ricavi della lega e si prevede che superino i 10 miliardi di euro durante il corso del periodo iniziale di impegno dei club. Questi contributi di solidarietà seguiranno un nuovo modello di regolare rendicontazione pubblica in piena trasparenza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *