UNICREDIT – MUSTIER: E’ DIVORZIO

La notizia era attesa da qualche giorno. E si pensava sarebbe uscita dalla riunione dei vertici dell’istituto di domenica. Ma poi sembrava tutto rinviato di qualche giorno. Poi ieri in serata Jean Pierre Mustier ha comunicato la decisione di non procedere a ricandidarsi alla fine del suo mandato di amministratore delegato di Unicredit a fine aprile.
“Nel corso degli ultimi mesi – sottolinea in una nota – è emerso che la strategia del Piano Team 23 e i suoi pilastri fondanti non sono più in linea con l’attuale visione del Cda. Di conseguenza ho preso la decisione di lasciare il Gruppo alla fine del mio mandato ad aprile 2021, in modo da consentire al Consiglio di definire la strategia futura”.
Il Presidente designato Pier Carlo Padoan e il Consiglio di Amministrazione di Unicredit inizieranno una ricerca, sia all’interno che all’esterno del Gruppo, per identificare il nuovo Ceo seguendo un processo di selezione accurato e rigoroso che riflette l’impegno del Gruppo per assicurare una solida governance aziendale. Lo si legge nella nota in cui viene annunciata la decisione di Mustier di non ricandidarsi.

L’uscita di scena del banchiere francese è motivata da alcuni dissensi sulla gestione della banca di piazza Gae Aulenti. In particolare Mustier non era favorevole all’intesa con MPS e chiedeva la separazione tra le attività italiane e internazionali dell’istituto.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *