OSCAR FARINETTI CI RIPROVA: A TORINO NASCE GREEN PEA

L’inaugurazione, dopo un rinvio di qualche mese causa pandemia, è fissata per l’8 dicembre. Il giorno dell’Immacolata si apriranno i giochi per Green Pea, la nuova realizzazione di Oscar Farinetti, un altro posto del bello e del buon cibo, con l’aggiunta della forte attenzione all’ambiente dopo FIVCO di Bologna che al momento è chiuso e che, comunque, non è andato proprio secondo aspettative.

Per questo, forte dell’esperienza bolognese, ora per Torino Farinetti ha pensato a un qualcosa di diverso. Non pù centrato sul cibo, ma con tante altre cose.

Il complesso si estende su un’area di  15.000 mq su 5 piani, 66 negozi, 2000 alberi. E poi ristorante, bistrot, cocktail bar, spa e una piscina con vista, al Lingotto. Secondo i piani sarà il primo “green retail park” al mondo dedicato al tema del rispetto. Eataly Real Estate ha investito 50 milioni di euro nel progetto, tra l’acquisizione del terreno e la costruzione dell’edificio. Ogni piano un tema: Life, con un museo e i prodotti per mobilità, energia, telefonia, Home, dedicato alla casa, Fashion, con negozi di moda sostenibile, Beauty, che spazia dai grandi brand italiani di abbigliamento al ristorante stellato, e Ozio creativo, un club sul rooftop con spa e piscina.

Tra i partner anche FCA, che avrà il suo spazio all’interno del mall, per presentare le sue automobili più futuristiche, come la 500 elettrica. Ma nell’edificio dall’ossatura in legno progettato dall’architetto Cristina Catino –  alimentato con energia “pulita”, geotermia e pannelli fotovoltaici, con il pavimento in grado di accumulare energia al passaggio dei clienti che lo percorreranno ogni giorno, e piante libere di crescere sulle pareti esterne – coesisteranno anche 32 brand di abbigliamento.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *