ENERGIA: PRESTO CONTRATTI PIU’ SEMPLICI E CHIARI

Semplificazione per i contratti di energia elettrica e gas. Le principali novità introdotte da Arera (l’autorità regolatrice del mercato dell’energia) per aiutare consumatori e piccole imprese a scegliere in modo sempre più consapevole la propria offerta di elettricità o gas, rafforzando le tutele, sono una nuova scheda che riassume i contenuti del contratto, indicatori sintetici di prezzo che facilitano il confronto tra le offerte commerciali, più immediate e chiare comunicazioni in caso di variazioni delle condizioni economiche. 

Nella fase precontrattuale viene introdotta una Scheda sintetica (da consegnare a tutti i clienti alimentati in bassa tensione per l’elettricità e/o con consumi di gas fino a 200.000 Smc/anno) che riassume gli elementi informativi obbligatori relativi all’offerta, in formato standardizzato e comprensibile.

Tra l’altro dovrà presentare l’identità e i recapiti del venditore, la denominazione commerciale e il codice dell’offerta, la sua validità temporale e la durata contrattuale, i metodi e le tempistiche di fatturazione e di pagamento, la descrizione sintetica degli sconti e di prodotti o servizi aggiuntivi, le eventuali garanzie richieste al cliente finale, le tempistiche per esercitare il diritto di ripensamento, il codice identificativo o nominativo dell’agente commerciale.

La Scheda sintetica inoltre conterrà tre nuovi indicatori sintetici di prezzo relativi alla materia prima per l’elettricità e/o gas naturale (la componente determinata dal venditore, che comprende tutti gli elementi diversi dai costi per il trasporto, gestione contatore e oneri di sistema). Gli indicatori – presenti anche nel Portale Offerte – presenteranno una sintesi dei corrispettivi unitari relativi alla materia energia/gas naturale (parte definita liberamente dal venditore) in termini di euro/anno (indicatore “Costo fisso anno”), euro/kWh o euro/Smc (indicatore “Costo per consumi”) e, per le sole offerte di energia elettrica, euro/kW (indicatore “Costo per potenza impegnata”). L’indicatore “Costo per consumi” sarà, inoltre, differenziato tra offerte a prezzo fisso e offerte a prezzo variabile. Nella Scheda sintetica sarà infine presente, per i clienti domestici, la stima della spesa annua al netto di imposte e tasse, presentata per diversi livelli di consumo e per profili di cliente (potenza impegnata/residenza).

Una volta stipulato il contratto, viene resa ancor più efficace la già prevista comunicazione in caso di variazioni unilaterali delle condizioni che, sempre con preavviso di 3 mesi, dovrà essere integrata con la stima della spesa annua (al netto di imposte e tasse) per i 12 mesi successivi alla variazione, sulla base dei livelli di consumo e con un rimando al Portale Offerte. 

Le modifiche introdotte al Codice di Condotta commerciale, il regolamento dell’Autorità che definisce gli obblighi dei venditori nei rapporti commerciali con consumatori e imprese di piccole dimensioni, forniscono concreti strumenti per migliorare la comprensione delle condizioni economiche e contrattuali delle offerte. 

Per dare ai venditori la possibilità di adeguarsi alle rilevanti novità, la delibera (426/2020/R/com) avrà efficacia dal 1 luglio 2021.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *