USARE LA FINANZA PER GUADAGNARE IN TEMPO DI COVID

La società Best Food (il nome è inventato, ma la storia è vera) opera nei servizi alla ristorazione (Ho.Re.Ca.) ed è considerata un’eccellenza a livello nazionale per qualità del servizio, piattaforma produttiva e qualità dei propri prodotti.
La Best Food ha dovuto fare i conti con il Covid-19. I suoi mercati di riferimento hanno subìto una contrazione di oltre il 40%. Il lockdown ha causato un blocco negli incassi per diversi mesi. Alla ripresa, i Fornitori si sono fatti molto più attenti: nei primi mesi hanno chiesto il pagamento della merce all’ordine o entro 15 giorni; non erano accettati ritardi nei pagamenti.
In questo scenario, tuttavia, il calo di fatturato della società è stato del 25% e non del 40% e ora sta viaggiando su livelli prossimi al periodo pre-Covid. In questi mesi, pieni di difficoltà e incertezze, Best Foods ha conquistato nuove quote di mercato: ha acquisito nuovi clienti e incrementato il proprio inserimento su quelli esistenti. Inoltre, ha migliorato il margine di contribuzione del 10%.

Quando il mercato tornerà su livelli pre-Covid, Best Food si troverà con almeno il 15% in più di fatturato. In un contesto di mercato normale, pre-Covid, difficilmente sarebbe riuscita a farlo in modo così cospicuo e in così poco tempo.
In questi mesi Best Food ha mantenuto il livello di servizio e di produzione e ha risposto alle richieste del mercato più velocemente dei concorrenti. Ha potuto fare offerte competitive e sfruttare tempestivamente ogni opportunità commerciale.
Diversi fattori hanno contribuito a questo risultato, a cominciare dalle capacità dell’Imprenditore. Un elemento è stato tuttavia fondamentale e ha permesso l’implementazione di tutto questo: Best Food ha avuto a disposizione la finanza per attuare questa strategia: ha anticipato ai suoi dipendenti la CIG che tardava ad arrivare, ha pagato a stretto giro tutti i fornitori chiave e in alcuni casi ha fatto acquisti massivi negoziando il prezzo a fronte di pagamenti a pronti, ha concesso le necessarie dilazioni di pagamento ai propri clienti.
Non tutti i concorrenti si sono trovati nelle stesse condizioni. Best Heel, un’azienda nel settore calzaturiero, sì e sta ottenendo risultati analoghi.
Queste aziende hanno capito che lo scenario di mercato era cambiato con il Covid, che si aprivano delle opportunità anche di lungo periodo e hanno riconfigurato la propria finanza per coglierle al meglio. Hanno spiegato alle proprie banche quello che stavano facendo e le proprie esigenze finanziarie e hanno ottenuto la finanza necessaria per realizzarlo. Hanno fatto ampio ricorso agli strumenti agevolativi resi disponibili dal Governo per fronteggiare l’emergenza Covid.

Altro aspetto importante: per i prossimi 2-3 anni, questi Imprenditori non si dovranno occupare di reperire la finanza per fare funzionare giorno dopo giorno le loro aziende. Potranno concentrarsi su farle crescere e rafforzare la loro posizione sul mercato, potendo già oggi pensare al domani. Quando necessiteranno di nuovi capitali per crescere ulteriormente, avranno un accesso privilegiato al mercato finanziario.
Tutto questo è stato realizzato con una riduzione di oltre il 30% del costo del debito. E con la nostra assistenza come advisor finanziario.

Francesco Robiglio
D&B Srl Stp – Corporate Finance

Email: francesco.robiglio@dbtax.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *