LE SPIAGGE PIU’ CARE? VENEZIA E FORTE DEI MARMI

Il Lido di Venezia e Forte dei Marmi. Sono qui le spiagge più care d’Italia. Emerge da un’indagine del Codacons che ha analizzato le tariffe di affitto di cabine, ombrelloni, lettini e altri servizi praticate ai clienti. 

«La spiaggia dell’Hotel Excelsior del Lido di Venezia si piazza al vertice della classifica 2020: qui una capanna composta da lettino con materasso e cuscino, due sedie a sdraio con cuscini, un tavolo, quattro sedie pieghevoli, tre teli da spiaggia costa in prima fila 453 euro al giorno– La tariffa stagionale presso il lido raggiunge quota 9.050 euro, e scende a 8.160 euro presso l’adiacente spiaggia Des Bains» spiega il Codacons..

Al secondo posto si piazza Forte dei Marmi, dove alla spiaggia dell’Augustus Hotel una tenda dotata di lettino queen size, 2 lettini e sdraio costa 450 euro al giorno. E sempre in Toscana si trova il terzo lido più caro d’Italia: il Twiga di Marina di Pietrasanta, dove per una tenda araba dotata di tre lettini, 2 sdraio, 2 lettoni con materassino, una regista, un divano a 3 posti ed un tavolo con vano interno, si spendono 400 euro al giorno (ma in fase di prenotazione informano che è indispensabile fornire i dati della carta di credito a garanzia della struttura).

In classifica anche la Liguria: presso l’Eco del Mare di Lerici una ‘cabina privata deluxe’ composta da ombrellone, lettino o pomodone, un telo mare per lettino fino a un massimo di 4 persone, costa 389 euro (275 euro se ad affittarlo è una sola persona). Entra in classifica anche la Puglia, con il Lido Pettolecchia di Savelletri (Br) dove un gazebo ‘Pavilion & Vis a Vis’ che può ospitare fino a 4 persone costa 300 euro al giorno.

Ai vertici della classifica anche la Sardegna, dove il servizio basic dell’Hotel Romazzino di Porto Cervo (lettino e ombrellone) costa 200 al giorno a persona. 

La situazione si capovolge se si prendono in considerazione i costi per l’affitto di ville nelle località più prestigiose d’Italia: qui il primato spetta alla Sardegna, dove a Porto Rotondo una villa di 300 mq con accesso diretto al mare, 5 camere da letto e 6 bagni, piscina e Jacuzzi, arriva a costare la bellezza di 4.325 euro al giorno nel periodo a cavallo di Ferragosto.

Al secondo posto si piazza Capri, dove per l’affitto di una villa storica di 200 mq e 3 camere da letto si spendono 4.025 euro; per una analoga struttura in Puglia, a Copertino (Le) il costo è di 3.392 euro al giorno. Sempre nello stesso periodo e per ville prestigiose con piscina, seguono le più economiche – si fa per dire – Sestri Levante (2.769 euro al giorno), Marina di Modica (2.476 euro), Amalfi (2.081 euro), Forte dei Marmi (2.026 euro), Ischia (809 euro).


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *