PER POPOLARE BARI PRONTO IL RILANCIO

L’assemblea straordinaria dei soci della Banca Popolare di Bari ha approvato la trasformazione in Spa e l’aumento di capitale. Lo fa sapere la banca. In assise era presente in prima convocazione oltre il 50% dei soci aventi diritto: hanno votato a favore delle delibere circa il 96% degli intervenuti.

C’è stata una partecipazione straordinaria, siamo riusciti a tenere l’assemblea in prima convocazione, ipotesi unica in una banca popolare. Oltre 35mila soci in assemblea che hanno ritenuto di esprimere la propria voce” ha detto il commissario della Popolare di Bari, Antonio Blandini, al termine dell’assemblea. “Siamo particolarmente emozionati”, per le percentuali di voti favorevoli, circa il 96%. “Questo vuol dire che il progetto è stato pienamente compreso, questo vuol dire che la banca continua e ci sarà una banca nel Mezzogiorno e per il Mezzogiorno. La nostra gratitudine va ai soci”, le parole di Blandini.

Il commissario ha spiegato che adesso si lavorerà al piano industriale: “C’è senso di responsabilità perché la banca deve rispondere a questo interesse e a questa partecipazione: lo farà con le attività dei prossimi mesi e dei prossimi anni”.

Blandini ha ringraziato clienti, dipendenti, il team manageriale e il Mef: “Tutti ci sono stati vicini in questa operazione, che costituisce un punto di svolta rispetto alle altre crisi bancarie degli ultimi anni, perché consente il mantenimento degli azionisti e assicura le somme per l’adempimento dei debiti della banca, incluse le subordinate”. Il voto sancisce una “continuità in bonis, un percorso positivo”, ha sottolineato.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *