GARDALAND E MIRABILANDIA: I GRANDI PARCHI PRONTI A RIAPRIRE

Giugno di riaperture per i grandi parchi tematici italiani. Inizierà sabato 13 Gardaland a Castelnuovo del Garda in provincia di Verona. E una settimana dopo, il 20, toccherà a Mirabilandia a Savio di Ravenna che però manterrà chiusa la spiaggia Miranbeach che verrà riaperta l’estate del 2021. 

A differenza dei centri storici cittadini, delle piazze, dei parchi pubblici e delle spiagge libere, Gardaland ha la possibilità di regolamentare e controllare il rispetto delle regole per minimizzare il rischio di contagio, grazie alle tecnologie e al controllo diretto. Il parco limiterà il numero di visitatori giornalieri per garantire, con il numero chiuso, una superficie di 30 mq per ogni visitatore. Saranno fruibili tutte le attrazioni all’aperto mentre, almeno in un primo momento, le attrazioni indoor e i teatri resteranno chiusi”,  dice Aldo Maria Vigevani, Amministratore Delegato di Gardaland. 

Si prepara ad accogliere visitatori anche Mirabilandia è pronta, dopo aver lavorato nell’ultimo periodo senza sosta per adattarsi alla ‘nuova normalità”, con misure come “la definizione di nuove modalità di fruizione delle attrazioni, la regolamentazione degli ingressi e delle singole file le adeguate sanificazioni, l’obbligo di indossare mascherine per staff e visitatori, l’organizzazione degli spettacoli, i distanziamenti all’interno delle aree e l’accesso ai punti ristoro e shop”.

All’interno del Parco saranno presenti anche steward, adeguatamente formati, che si occuperanno di regolare i flussi e quindi il contingentamento di ingressi e singole aree, per offrire ai visitatori i più alti standard di tutela della propria salute. Per evitare assembramenti, si incentiveranno le modalità di prenotazione online e sono stati studiati percorsi obbligati e segnaletiche adeguate a favorire i corretti spostamenti. In tutte le aree saranno inoltre presenti dispenser con igienizzanti.

La stagione 2020 di Mirabilandia prenderà il via sabato 20 giugno (dalle 10 alle 22) e si concluderà martedì 2 novembre.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *