COME TI VALUTO L’INFLUENCER

Tempi duri per gli aspiranti Ferragni. Infatti se fino ad oggi ci si è chiesto quanto valga effettivamente in termini di ritorno economico un loro post, adesso arriva la possibilità di valutarlo con precisione.

Merito della nuova piattaforma RewardStyle che gestisce il rapporto tra aziende e critici digitali annoverando tra i suoi clienti oltre 5mila brand e più di 70mila influencer e che permette di visionare le performance dei messaggi commerciali realizzati attraverso l’app Liketoknow.it

Pochi giorni fa la versione beta del tool è stata ampliata per includere tutti i partner retail di RewardStyle: “Il primo passo per avere maggiori risultati con le influencer è capire come gestirli. La piattaforma traccia quello che chiamiamo il RPI, revenue-producing influencers (fatturato prodotto dalle influencer, ndr) che permette ai brand di capire la fonte del traffico online e le vendite. I retailer dipendono sempre più dall’umanizzazione del marchio offerto dalle influencer, la strategia funziona per tutti”, ha spiegato Amber Venz Box, co-fondatrice di RewardStyle.

“Abbiamo investito milioni di dollari per creare questa piattaforma, ma riteniamo sia ciò di cui i nostri brand hanno bisogno per essere efficienti, soprattutto nel panorama attuale. Erano storicamente abituati a fare affidamento sulla forza degli store tradizionali, il 90% delle proprie vendite scaturiva da lì e, in assenza di queste, vogliamo procurargli uno strumento molto veloce che gli permetta di monitorare l’efficienza della propria forza vendita digitale”, ha aggiunto la manager facendo riferimento al cambiamento delle abitudini d’acquisto durante l’emergenza sanitaria mondiale. Il Covid-19 non ha intaccato il business di RewardStyle che, anzi, nel mese di marzo ha visto crescere del 30% le campagne a pagamento realizzate per i brand, veicolate soprattutto attraverso gli influencer.

Dopo aver cercato, non sempre con successo, di verificare l’attendibilità di follower, like e interazioni, questo tipo di strumento potrebbe rappresentare la svolta definitiva per tracciare l’efficacia commerciale degli influencer per le aziende che se ne servono.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *